La Zanzara, sfogo di Cruciani contro le minacce ricevute: “Questa barbarie presente soprattutto a Napoli”

La Zanzara Cruciani minacce Napoli

La Zanzara Cruciani minacce Napoli | Al solito ai napoletani non sono andate giù gli ultimi commenti a favore della Juventus del conduttore radiofonico Giuseppe Cruciani, che ha scatenato l’ira anche del sindaco di Napoli in persona. Il giornalista ha voluto così rispondere a tutti quei napoletani che in questi giorni lo hanno criticato, ma sopratutto minacciato, e l’ha fatto affidandosi ai suoi microfoni del programma radiofonico La Zanzara: “Questi leoni, quando c’è da discutere, abbassano il telefono. Loro la buttano così: oè, vieni davanti a me, che ti meno. Sono minacce vere e proprie, queste. Io però ho nomi e cognomi di tutti, non denuncio nessuno, ma ho nomi di tutti. Alle parole e alle critiche si risponde con le parole, con le critiche, come ho fatto ieri con quel giornalista di Napoli”.

Cruciani: “Solo a Napoli succede”

“Si può discutere, anche in maniera veemente, come ho fatto con quel giornalista di Napoli,  che di certo non minaccia di morte qualcuno, o dice ti veniamo a prendere, ti picchiamo, questa è barbarie, e purtroppo questa barbarie è presente in questo caso soprattutto a Napoli, è la realtà”.

“Questa reazione immediata c’è solo con la città di Napoli. La realtà è questa: che la reazione immediata, violenta, poi anche altri sono violenti, ma la reazione immediata…. o ragazzi, o la gente non ha un cazzo da fare, oppure vivono su facebook? Scrivi una cosa e subito hai 100 messaggi da Napoli, ma che cazzo fanno questi dalla mattina alla sera? Le scrivi su Torino, o su un’altra questione, e con lentezza arrivano delle reazioni. E’ pazzesco”.