Monchi, direttore sportivo della Roma, è intervenuto ai microfoni di Roma Tv e a Premium Sport per parlare della sfida di stasera tra il Liverpool e i giallorossiRoma Monchi

Dopo 34 anni la Roma torna a giocare una semifinale di Champions League e dobbiamo andarne fieri, la prima cosa che mi viene in mente sono i momenti che ho vissuto nella bellissima notte dell’Olimpico con il Barcellona. Spero che in questi 180 minuti i nostri calciatori possano fare nuovamente una grande impresa. Non è facile, siamo in un momento molto complicato da gestire. C’è voglia di fare qualcosa di importante ma serve anche equilibrio. L’atteggiamento e la mentalità sono importanti. Sono 180 minuti, per questo è una partita diversa e serve concentrazione. Under per il dopo Salah? Non credo che sia giusto compararli. E’ un ragazzo che si sta affacciando ora nel grande mondo del calcio. E’ una gara tra Roma e Liverpool non tra i due. Ragioniamo da squadra per passare il turno. Totti? E’ stata una decisione impopolare, ma è il mio lavoro. Anche io ho fatto scelte sbagliate”.

Sullo scontro tra Jurgen Klopp ed Eusebio Di Francesco

Quella contro il Liverpool è una sfida molto bella, tra Di Francesco e Klopp: sono due allenatori moderni e giovani che hanno le idee chiare e uno stile di gioco ben definito. Tatticamente sono tra i più preparati in Europa e in questa competizione. Credo sia una sfida nella sfida più grande, quella tra le due squadre”.