Arsenal, Arsene Wenger: “Il mio addio? Colpa dei tifosi”

| 23/04/2018 12:20

Arsenal, Arsene Wenger: “Il mio addio? Colpa dei tifosi”

Arsenal Arsene Wenger addio Colpa tifosi

Arsenal Arsene Wenger addio Colpa tifosi | “Dopo un’attenta riflessione e dopo le discussioni con il club, sento che è il momento giusto per me di dimettermi alla fine della stagione. Sono grato a tutti per aver avuto il privilegio di servire un club come l’Arsenal per tanti anni memorabili. Ho gestito il club con il massimo impegno e integrità, mettendoci tutto il mio cuore. Voglio ringraziare lo staff, i giocatori, i registi e i fan che rendono questa squadra così speciale. Invito i tifosi a supportarci fino alla fine per terminare la stagione il più in alto possibile. A tutti gli amanti dell’Arsenal voglio affidare i valori del club.  Amore e sostegno per sempre.” Con questa dichiarazione Arsene Wenger comunicava il suo addio dall’Arsenal dopo vent’anni seduto su quella panchina. Un addio che però a quanto pare nasconde qualcosa, chiarito nel post partita di ieri dallo stesso tecnico.

Arsene Wenger: “I tifosi mi hanno cacciato”

Il Sun sbatte in prima pagina queste parole rilasciate da Arsene Wenger: “I fan hanno rovinato la nostra immagine“. Nel post partita di ieri (Arsenal-West Ham 4-1), il tecnico ha infatti dato la colpa ai proprio tifosi del suo addio, tifosi che oggi vorrebbe che ci ripensasse e che continuasse la sua avventura ai Gunners. Lui però non è dello stesso avviso: “I nostri fan non hanno dato al club l’immagine di unità che volevo, sono loro che mi hanno cacciato“.


Continua a leggere