Il Napoli batte la Juventus con il risultato di 1-0 e si porta a -1 dai bianconeri grazie allo stesso risultato della partita d’andata: l’eroe della serata è Kalidou Koulibaly

risultato juventus napoli

Juventus Napoli risultato | Per la sfida dell’anno Allegri scegli Howedes sulla fascia destra, mentre Maurizio Sarri si affida ai “titolarissimi” che lo accompagnano da ormai due anni a questa parte. Arek Milik si accomoda quindi in panchina, cosi come Mandzukic che pure ha tolto parecchie castagne dal fuoco per i bianconeri negli ultimi tempi. Pronti via ed il Napoli ha subito l’occasione per passare in vantaggio, ma Lorenzo Insigne spreca calciando a lato. Nella stessa azione si fa male Chiellini, che deve lasciare il campo a Lichsteiner: Howedes così passa al centro assieme a Benatia. Il Napoli riesce inizialmente a pressare la Juventus e ad imporre i propri ritmi: al 9′ minuto doppia ammonizione per i bianconeri Asamoah e Benatia, autori entrambi di due interventi scomposti nella stessa azione inizialmente proseguita per la norma del vantaggio.

Nel momento migliore degli azzurri però arriva l’azione più pericolosa del primo tempo: al 17′ Miralem Pjanic batte una punizione che carambola sul palo dopo una deviazione della barriera. Seconda buona azione per il Napoli al 24′, ma Hamsik calcia a lato da posizione angolata. La partita va via via riscaldandosi: il bosniaco si fa ammonire al 27′ mentre al 31′ la partita e lo Stadium si scaldano per un episodio di mancato fair play da parte di Khedira.

Nel secondo tempo è sempre il Napoli a fare la partita: Allegri tenta la carta Cuadrado spostando Douglas Costa sull’altra fascia ma sia Mario Rui che Hysaj fanno buona guardia sugli esterni. Così al 52′ Hamsik servito in verticale da Insigne trova solo l’esterno della rete. Callejon al 73′ trova invece i guantoni di Buffon ma Rocchi annulla per fuorigioco (dubbio). Gli ospiti aumentano via via il pressing e proprio quando la partita sembra destinata allo 0-0, Koulibaly stacca su calcio d’angolo all’89’ e batte Buffon di testa. Colpevole Benatia che perde vistosamente di vista l’avversario. Gli ultimi minuti scorrono veloci per i bianconeri che provano a lanciare palla in avanti alla disperata ma il risultato non cambia. Il Napoli batte la Juventus e si porta a -1 dai bianconeri rendendo questa lotta scudetto la più bella delll’ultimo decennio.