Notizie Juventus, l’analisi di Pistocchi

Maurizio Pistocchi, giornalista Mediaset, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a NapoliSport della gara di domani tra Juventus-Napoli:

Ultime Juventus, parla Pistocchi

“Tutto può succedere. Il Napoli è una squadra che ha una serie di risorse straordinarie. La prima di tutte é il gioco. Un’idea di gioco precisa, molto chiara. É un momento particolare della stagione. È arrivato il primo caldo. E questo può influenzare il rendimento di tutte le squadre. E anche la condizione atletica sarà fondamentale nella sfida di Torino. La Juventus è una squadra fortissima. Individualmente ma non tanto collettivamente. Ha giocatori che possono risolvere le partite in qualsiasi momento con una giocata. Higuain, Dybala, Douglas Costa, Khedira. Ma l’ho vista abbastanza stanca a Crotone. Ho visto una squadra che faceva fatica ad accelerare. Ecco, questa potrebbe essere la chiave dell’incontro di Torino. Chi avrà la migliore condizione atletica e soprattutto chi riuscirà a gestire la stessa condizione fisica ed atletica nella partita dello Stadium, sarà la squadra che riuscirà ad andare alla vittoria.

Udinese? In realtà, la partita è cambiata nel giro di pochissimo. Perchè se noi pensiamo che al 56′, l’Udinese ha realizzato con Ingelsson il gol del 2-1, è altrettanto vero che un minuto dopo Sarri ha sostituito Hamsik ed inserito Mertens, passando al 4-2-3-1. Nel giro di pochi minuti è cambiato tutto. Perché dopo sette minuti ha pareggiato Albiol. Dopo dieci minuti Milik ha segnato il gol del vantaggio e dopo 17 minuti Tonelli sigillava il match con la rete del 4-2. Praticamente nel giro di una ventina di minuti, il Napoli ha capovolto l’esito dell’incontro. In contemporanea, c’è stata la notizia da Crotone del pareggio di Simy. E c’è stata la grande la spinta emotiva.

Il San Paolo ha spinto il Napoli, trascinandolo alla vittoria. Il big match arriva in un momento cruciale della stagione ed in un momenti in cui sarà fondamentale vedere la condizione atletica delle due squadre. Bisognerà capire come staranno entrambe. Le due squadre si sono affrontate diverse volte, quindi si conoscono perfettamente Sicuramente il Napoli andrà a fare il suo gioco. Non adotterà tattiche rinunciatarie. Il Napoli è la squadra che ha segnato più di tutti sulle palle inattive. 12, per la precisione. Questo dimostra che c’è un lavoro alla base di tutto. Il calcio non nasce dall’improvvisazione. Le giocate spesso e volentieri hanno origine con l’improvvisazione. Ma il gioco di una squadra è il frutto del lavoro settimanale.

Tutto è valido in questa partita. Sarri puó anche pensare ad un piano tattico che preveda eventuali cambi nel corso della gara stessa. Quello che sicuramente noto, guardando le partite del Napoli e sta accadendo sempre anche nell’ultimo periodo, é che Hamsik è stato quasi sempre sostituito nel girone di ritorno.

Questa fa capire che il ragazzo non é in un momento di grande brillantezza. Però Sarri gli darà ancora fiducia, perchè prima o poi anche Hamsik sarà fondamentale”.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui