Tutti i risultati, i gol e la sintesi delle partite della 32ma giornata di Serie A: spiccano i big match Milan-Napoli e il derby Lazio-Roma

risultati serie a

Risultati Serie A | Mancano 7 giornate alla fine di questo spettacolare campionato. La sfida scudetto è arrivata ad uno snodo fondamentale, con il Napoli chiamato a espugnare San Siro, finora inviolato da quando è arrivato Gattuso. La Juventus ospiterà la Sampdoria qualche ora dopo, nel tentativo di allungare su agli azzurri; chiuderà la giornata il posticipo tra Lazio e Roma, due anime molto diverse

Cagliari-Udinese 2-1

Formazioni Ufficiali

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Castan; Faragò, Barella, Cigarini, Padoin, Miangue; Sau, Pavoletti. All. Lopez.

UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Nuytinck, Danilo, Samir; Larsen, Barak, Balic, Fofana, Adnan; Lasagna, Maxi Lopez. All. Oddo

Sintesi

Il Cagliari respira, trova i tre punti fondamentali per scacciare incubi e paure dopo l’ennesima settimana travagliata che ha portato alla separazione dal direttore sportivo Giovanni Rossi e all’ingaggio di Marcello Carli. E pensare che l’Udinese era addirittura passata in vantaggio nel primo tempo con un gol di Lasagna, abile ad appoggiare in rete e a finalizzare al meglio l’assist di Barak, dopo una grande azione. Vantaggio che era arrivato all’11’ ma che è durato meno di un quarto d’ora: al minuto 21′ infatti il Cagliari trova il pareggio grazie a Pavoletti, il più lesto di tutti a ribadire in rete dopo il palo di Cigarini. Il gol della vittoria è di Ceppitelli: all’84’ il suo colpo di testa sull’angolo di Cossu è vincente. Da segnalare durante il match, un malore per il centrocampista friulano Fofana, che nonostante il vomito è rimasto in campo fino alla fine dopo essere stato soccorso.

Genoa-Crotone

Formazioni ufficiali

GENOA (3-5-2): Perin; Rossettini, Spolli, Zukanovic; Lazovic, Hiljemark, Bertolacci, Bessa, Laxalt; Medeiros, Galabinov.

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Sampirisi, Martella; Mandragora, Ajeti, Stoian; Ricci, Simy, Trotta

Chievo Verona-Torino

Formazioni Ufficiali

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Bani, Jaroszynski;Bastien, Radovanovic, Rigoni; Castro; Stepinski, Inglese.

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; N’kolou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Ljajic; Belotti.

I RISULTATI

Terminano le partite delle 18.00 che vedevano impegnate Chievo-Torino e Genoa-Crotone. Due partite importante sia riguardo alla corsa salvezza che per quella inerente all’Europa League. Il Torino di Mazzarri non è riuscito ad andare oltre allo 0-0 in casa del Chievo: squadra di Maran che ha anche terminato la partita un uomo in meno per l’espulsione di Bani. A Genova invece il Grifone riesce a spuntarla sul Crotone grazie ad una vittoria per 1-0: decisiva la rete di Bessa nel primo tempo che stabilisce il risultato definitivo. Crotone che resta in zona retrocessione, attualmente in Serie B.

ATALANTA-INTER

Termina anche il match tra le due squadre nerazzurre del nostro campionato. Una partita molto combattuta ma soprattutto equilibrata in entrambi i lati del campo. Parecchie occasione per l’Inter: protagonista più volte Ivàn Perisic che ha però sprecato tutte e 3 le occasioni che gli sono state capitate. Nell’Atalanta ha fatto molto bene Masiello, così come Miranda nei nerazzurri. Qualche sprazzo interessante anche nelle giocate targate Papu Gomez ma nulla di davvero esaltante. Finisce 0-0 senza moltissime emozioni.

MILAN-NAPOLI 0-0

Il Napoli frena la corsa scudetto, il Milan conquista un punto per l’Europa League. Partita bloccata sin dai primi minuti nonostante ottimi ritmi, ma poche occasioni. Quella più clamorosa ha visto protagonista Gigio Donnarumma che con una parata fantastica nei minuti di recupero un tiro ravvicinato di Milik, salva i rossoneri.

 

BOLOGNA-VERONA 2-0

Con un gol per tempo il Bologna di Donadoni ha la meglio del Verona di Pecchia. Un gol di Verdi ed un altro di Nagy complicano la lotta salvezza del Verona.

 

SASSUOLO-BENEVENTO 2-2

Uno scatenato Diabatè firma una doppietta che regala il primo punto in trasferta del campionato per il Benevento. Al Sassuolo non è bastata la doppietta di Politano, la corsa alla salvezza resta viva.

JUVENTUS-SAMPDORIA 3-0

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

JUVENTUS – Buffon; Howedes, Rugani, Chiellini, Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Mandzukic, Dybala.

SAMPDORIA – Viviano; Sala, Silvestre, Ferrari, Regini; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Zapata, Quagliarella.

Con le reti di Mandzukic al termine del primo tempo e di Howedes e Khedira nella ripresa, la Juventus batte la Samp e si porta a +6 sul Napoli. In una gara per nulla facile da sbloccare, i bianconeri mettono una seria ipoteca sul settimo scudetto di fila. Consentendo anche a un giocatore come Higuain di riposare. E danno la loro risposta dopo l’eliminazione dalla Champions di mercoledi contro il Real Madrid.

LAZIO-ROMA 0-0

LE FORMAZIONI UFFICIALI

LAZIO – Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Felipe Anderson; Immobile.

ROMA – Alisson; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Bruno Peres, De Rossi, Strootman, Kolarov; Nainggolan; Schick, Dzeko.

Finisce 0-0 un derby che sarebbe potuto finire in qualsiasi modo. Perche’ se e’ vero che le due squadre con questo punto si portano a +1 sull’Inter, il risultato finale non e’ arrivato in un modo cosi’ scontato. Infatti i giallorossi soprattutto possono recriminare per aver colpito due legni, uno con Bruno Peres e uno con Dzeko nel finale. Proprio quando l’espulsione di Radu avrebbe potuto cambiare il corso della gara. Il capitano si e’ visto sventolare in faccia il secondo cartellino giallo per un fallo sul neo entrato Under. Al triplice fischio di Mazzoleni, tra rimorsi e rimpianti, il pari resta un risultato che va bene a entrambi, ma che forse lascia l’amaro in bocca a tutti.