L’ex attaccante dell’Inter Diego Forlan ha rilasciato un’intervista ai microfoni del sito della FIFA: “Non sono sorpreso dall’uscita degli azzurri, tutti possono battere tutti”

diego forlan

Diego Forlan intervista | L’attaccante uruguayano ha solcato anche i campi italiani, ma è in Spagna e con la maglia della celeste che ha dato il meglio: “Dopo Brasile 2014 sapevo che sarebbe stato molto difficile per me arrivare in Russiaovviamente mi piacerebbe giocarlo, ma ho già fatto tre Mondiali e un grande torneo nel 2010. Non lo cambierei mai con la possibilità di tornare di nuovo in campo”.

In Russia non ci sarà l’Italia, grande esclusa insieme a Olanda e Cile, ma per Forlan non c’è nulla di strano: “Non sono sorpreso. Anche abbiamo vinto due coppe del mondo, più Copa America di tutti. Eppure anche noi delle volte siamo rimasti fuori. Oggi chiunque può battere chiunque. L’Italia ha vinto il titolo mondiale nel 2006, ma poi è uscita nella fase a gironi nel 2010 e 2014. Non è andata oltre il primo turno. Non vinci grazie alla tua storia, alla maglia o ai nomi dei tuoi giocatori. Dipende tutto da come lavori sul momento”.

Chiosa finale sulle favorite: “Brasile e Germania su tutteLa Seleçao sta giocando davvero bene e ha Neymar, il terzo giocatore più forte al mondo dietro a Messi e Ronaldo. Tite ha grandi giocatori e ha ricostruito la squadra rendendola molto più solida in difesa. È un allenatore che ama davvero pianificare in anticipo ed è un tattico molto astuto. Se le cose rimarranno come sono, avranno una grande possibilità”