La Lazio è stata eliminata dall’Europa League da parte del Salisburgo: ammissione di colpa di Parolo, come sempre diretto e sincero davanti alle telecamere di Sky

Salisburgo Lazio Parolo | Curioso come possano cambiare le cose nell’arco di 7 giorni. Dopo la partita dell’Olimpico il centrocampista italiano mostrava un sorriso smagliante dopo un colpo di tacco splendido. Oggi è il primo a cospargersi il capo di cenere. “Sull’1-1 abbiamo avuto un’occasione per il 2-1″, ha spiegato nel postpartita, “poi abbiamo concesso la conclusione da fuori area e abbiamo preso un gol deviato. Loro hanno preso fiducia, noi abbiamo perso le misure. Complimenti a loro ma dobbiamo riconoscere le nostre colpe, avevamo la partita sotto controllo. Siamo stati dei polli a prendere gol subito, ci ha tagliato le gambe. Complimenti al Salisburgo che è passato meritatamente.

Poi un’analisi per certi versi spietata: “C’è amarezza per il fatto di non essere ancora una squadra che possa ambire a certi traguardi in Europa, altrimenti non avremmo perso questa partita. Abbiamo peccato di sufficienza, finché l’arbitro non fischia tre volte la partita non è finita. Dobbiamo ripartire da domenica, abbiamo una partita importante”.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui