L’Inter ha dimostrato di essere decisamente un’altra squadra con Rafinha in campo: ecco perché i dirigenti nerazzurri si stanno spendendo tanto per arrivare al suo riscatto

Inter riscatto Rafinha | La manovra è più fluida, più rapida: la squadra gira meglio e anche il tecnico Spalletti ha dato il suo placet. La notizia è che il trequartista brasiliano si sta ambientando fantasticamente a Milano e ora, come rivela il Corriere dello Sport, è lui stesso a spingere per restarci. Non deve più prendersi le famose pause per alleggerire lo stress al ginocchio, il suo pieno recupero è sempre più vicino e così proporzionalmente aumenterà sempre di più il suo impiego. Anche lo scoglio burocratico, che voleva che la decisione sul suo ipotetico riscatto dovesse essere presa prima della chiusura del bilancio attuale, sembra poter essere aggirato.

Cosa manca allora? La Champions. Solo coi risultati l’Inter potrà ritrovare quell’appeal che i colori della maglia fino a poco tempo fa bastavano a  garantire. Il calciatore è rimasto a guardarla per troppo tempo anche a Barcellona, dove l’infortunio l’aveva bloccato. L’operazione non è semplice, ma i soldi e il prestigio della Champions aiuterebbero in maniera decisiva.