Il portiere dell’Inter Samir Handanovic è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel postpartita della gara con il Torino, persa grazie al gol dell’ex Adem Ljajic

spal-inter, handanovic

Handanovic Torino Inter | Una sconfitta amara, sia per il mancato aggancio al 3° posto, sia per come è maturata: tante azioni costruite ma nessun gol segnato, mentre al di fuori della conclusione del serbo, il Toro ha fatto poco. “Un punto in due partite? E’ poco per le prestazioni”, afferma il portiere, “oggi abbiamo avuto dieci palle gol e anche un punto sarebbe stato poco, abbiamo creato tanto. Il calcio è questo, alla prima occasione loro ci hanno puniti: la prestazione c’è stata, sono fiducioso. Bisogna continuare a fare sempre di più. Oggi è mancata cattiveria agonistica sotto porta: le occasioni vanno sfruttate, le partite altrimenti si complicano”.

Obiettivo Champions

“Il nostro obiettivo si sa, è entrare in Champions: la lotta sarà aperta fino alla fine. Io sono fiducioso, giochiamo a calcio, creiamo occasioni: nel calcio se perdi una partita, ne vinci un’altra. La classifica è sempre giusta, vedremo cosa succederà alla fine. Dobbiamo continuare ad allenarci e giocare così, i risultati arrivano. Pochi gol delle ali? Perisic ha fatto gol due partite fa. Io non mi faccio queste domande, guardo a difendere la porta e non prendere gol. Segna Icardi, è vero, ma creiamo occasioni: qualcuno segnerà”, conclude Handanovic.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui