Calciomercato Juventus, Emre Can resta sempre nel mirino dei bianconeri. Le parole di Marotta a pochi minuti dalla gara contro il Benevento

Juventus, Marotta

Calciomercato Juventus, Emre Can | Il direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport. Parlando della gara di oggi contro il Benevento, ma anche del futuro in ottica mercato. “L’approccio mentale sara’ importantissimo. Al di la’ dei tanti punti di differenza tr anoi e loro dipende solo da noi. La Juve deve vincere, ma la sconfitta con il Real non apre scenari nuovi. La societa’ ha una struttura solida. I nostri programmi sono iniziati mesi fa e prevedono un mix tra giovani e giocatori di esperienza. Il caldo potrebbe creare dei problemi abituati alla pioggia di Torino, anche se i giocatori dovranno adattarsi”.

Ultime Juventus, Marotta sul futuro del club e di Allegri

“Finito un ciclo? No, il ciclo e’ iniziato nel 2010 quando e’ arrivato Andrea Agnelli alla presidenza. Un ciclo finisce quando c’e’ un cambio dirigenziale. Abbiamo avvicendato allenatori e giocatori protagonisti nell’ambito europeo. La societa’ e’ cresciuta ed e’ tornata dove merita. Andremo avanti con il nostro programma. Sappiamo che per vincere ci vuole il giustro mix trra giovani e meno giovani. Cristiano Ronaldo ha trovato la sua maturita’ a 33 anni. Noi abbiamo le idee molto chiare sul futuro. Rischio che la Champions non si vinca mai? Negli anni 90 si vincevano le Champions con squadre come Steaua e Ajax. Oggi nelle finali arrivano sempre squadre forti come il Real. E’ uno scenario diverso rispetto al passato. Il potere di fuoco che hanno questi club e’ molto piu’ forte del nostro, ma non ci facciamo condizionare e andremo avanti. Le vittorie si possono ottenere anche al di la’ di un discorso economico. Siamo nelle prime 8 d’Europa e lavoreremo per farlo anche in futuro. Poi in Champions il sorteggio ha un ruolo importante e noi abbiamo sofferto”.

“Il futuro di Allegri? Ha un contratto con noi e un rapporto molto forte con la societa’. Discutiamo in maniera quotidiana con lui dell’immediato futuro, della campagna acquisti. Lo abbiamo fatto nei giorni scorsi. Allegri restera’ anche la prossima stagione, lo confermo. La nostra non sara’ una rivoluzione, ma una evoluzione, che e’ un processo molto piu’ lento. L’unica cosa straordinaria e’ che abbiamo perso”.

“Il Benevento giochera’ la partita dell’anno, per questo non dobbiamo affrontare la gara come contro la Spal, con superficialita’.Oggi sono convinto che faremo una prestazione positiva. Emre Can? Spero di saperne qualcosa a breve. Entro una decina di giorni questa telenovela sara’ conclusa. Ha ragione il giocatore nel valutare le opportuniota’ che ci sono. Noi lo aspettiamo ma il destino sara’ legato alla sua volonta’.”