Giorgio Bubba è venuto a mancare all’età di 82 anni: ha fatto parte con Necco dell’epoca d’oro di 90° minuto

Morte Bubba giornalista | Si è spento a Genova, quella città che ha raccontato calcisticamente per decenni diventando uno dei volti più importanti di 90° minuto, il programma RAI ideato da Barendson, Valenti e Pascucci che ha cambiato il modo di seguire il calcio in Italia. Ovviamente, Bubba seguiva le partite di Genoa e Sampdoria.

Anche il Genoa ricorda anche sul proprio sito il giornalista che ha seguito per anni il club rossoblù: “Giorgio Bubba è stato uno dei volti più noti del giornalismo ligure, il punto di riferimento dallo stadio Luigi Ferraris, in una squadra di colleghi che hanno fatto scuola, raccontando il calcio con un tocco di leggerezza, in epoche non sempre facili e segnate da qualche scandalo. Da Paolo Valenti al genoano Enrico Ameri. Da Sandro Ciotti a Gianlugi Necco scomparso da poco. L’Italia degli appassionati di calcio aspettava Giorgio Bubba in collegamento, per vedere le immagini delle partite giocate a Genova e ascoltare i commenti di chi, ogni settimana, si presentava con puntualità nelle nostre case. Come uno di famiglia. Un appuntamento fisso in tempi in cui non c’erano dirette televisive degli incontri e l’immaginazione veniva allenata dalle parole captate alla radio, a cura di grandissimi come il compianto Alfredo Provenzali. E solo in un secondo tempo trovava rispondenza o meno nei filmati trasmessi sul piccolo schermo. I filmati, i commenti. Le battute. Un mondo che non c’è più. Ma di cui non disperdere la memoria. Addio Giorgio. E grazie dal Genoa“.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui