Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Sky al termine della vittoria della Lazio contro il Salisburgo, arrivata con il punteggio di 4-2

lazio salisburgo parolo

Lazio Salisburgo Parolo | Il centrocampista ha segnato il gol del vantaggio biancoceleste all’Olimpico, il numero 300 per la Lazio nelle coppe europee. “Gol numero 300 fa piacere”, ha affermato Parolo, “100 li ha fatto il mister, 300 io…Miglior gara della stagione? No, abbiamo fatto gare anche migliori. Sapevamo sarebbe stato difficile ma abbiamo messo in difficoltà gli avversari, abbiamo due gol di vantaggio e con il giusto approccio potremo spuntarla. Quando ci sono questi palcoscenici con la gente che ti spinge è anche più facile, poi non è detto che uno di 22 anni corra più di uno di 33. Il gol? La palla è arrivata dietro, era l’unico modo per metterla sul secondo palo. È stato più d’intelligenza che di tecnica, sono contento per questo. Non avrei potuto tirare normalmente né di destro né di sinistro”.

Poi ha analizzato la gara tatticamente: “Lucas è bravissimo a leggere i passaggi, noi indirizziamo il loro gioco dove arriva lui e questo ci permette di ripartire. Tutti agevoliamo il fatto che la palla arrivi in un punto morto per poi ripartire. Stasera siamo riusciti a fare un’azione quinto su quinto, il mister ci deve una cena extra rispetto a quella per il compleanno”. Mai banale Parolo, nemmeno nei saluti: “Gol di Ramsey? Bello, primo Ronaldo, secondo Ramsey, terzo Parolo”.