Ibrahimovic ai Mondiali, il vero problema potrebbe essere il contratto dello svedese con un’agenzia di scommesse.

ibrahimovic ai mondiali

Ibrahimovic ai Mondiali – Tra Zlatan Ibrahimovic e i Mondiali di Russia c’e’ un’agenzia di scommesse. Quella con cui lo svedese ha firmato recentemente un contratto di sponsorizzazione. Infatti, piu’ che la volonta’ del ct Andersson, a pesare e’ il codice etico della Fifa, che l’ex attaccante di Inter e Milan rischierebbe di violare. In particolar modo parliamo dell’articolo 25, come riporta Premium Sport. “Alle persone vincolate da questo codice è vietato prendere parte, direttamente o indirettamente, a scommesse, giochi d’azzardo, lotterie o altri eventi o a transazioni che sono connesse col gioco del calcio. È vietato avere partecipazioni, attive o passive, in società che promuovono, mediano o organizzano attività di scommesse”.

Ibra ai Mondiali, la Svezia ci provera’

In ogni caso, la federazione svedese sta lavorando duramente per aggirare la norma: “Il giocatore fa pubblicità in contesti diversi dal calcio, non c’entra niente con noi e nemmeno con il codice etico Fifa”.