Mario Sconcerti, opinionista e collega del Corriere Della Sera, ha parlato della sfida di ieri sera tra Juventus e Milan

Queste le sue dichiarazioni

Il Milan? Nel complesso hanno fatto una buona partita i rossoneri ma alla fine è stata evidente la differenza di classifica, in campo si è riversato tutto. Gattuso non ha giocatori che abbiano la facilità di cambiare la partita mentre la Juventus ha trasformato la gara con l’insistenza del suo gioco e la voglia di vincere, cosa che ai bianconeri non manca mai, neanche dopo 6 anni di vittorie. La Juve è un altro livello rispetto al Milan, lo si è visto anche con chi è entrato dalla panchina: Cuadrado per esempio ha cambiato il match.

Poi sulla Roma..

La Roma? Dzeko è molto importante specie se viene sostituito da Schick che non è una punta vera, un centravanti all’antica. Per me resta un affare incomprensibile perché lo disse per primo Giampaolo della Samp, Schick non è né un’ala né un centravanti, dunque prenderlo in quel ruolo è assurdo, inoltre Dzeko è un calciatore insostituibile per la Roma in questo momento e in questo organico”.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui