Ibrahimovic ha realizzato una doppietta al suo esordio nella Major League Soccer, capovolgendo il risultato a favore dei LA Galaxy a suon di gol

ibra gol galaxy

Gol Ibra Galaxy | È rimasto seduto in panchina per 71 minuti: silente, in attesa di liberare la sua forza. La preda sembrava di quelle impossibili da agguantare, nel derby coi Galaxy, l’FC Los Angeles era in vantaggio 3-0, grazie ad una doppietta del messicano Vela (vecchia conoscenza dell’Arsenal) e ad un autogol di Steres. Dopo un’ora però, Lletget  e Pontius accorciano le distanze, poco prima di lasciare l’arena ad Ibrahimovic. Il suo arrivo in America era fra i più attesi della storia del soccer, i successivi 20 minuti hanno chiarito i motivi.
Che gol Ibra, i Galaxy sono già roba tua

Il gol del pareggio è un bolide da 35 metri che scavalca inesorabilmente il portiere avversario. Un paio di tocchi prima che la palla arrivi a Zlatan, lo svedese non ci pensa due volte e manda in visibilio lo Stuphub Stadium. Quello del vantaggio è propiziato da un cross di Ashley Cole (altra vecchia conoscenza a Londra, sponda Chelsea) che trova la testa vincente di Ibrahimovic. Immancabile il commento di Mino Raiola, il suo agente, su Twitter: “Ora chiamatela MLZ”. E se quella del Mondiale non fosse solo una provocazione? Uno Zlatan così sarebbe impossibile da lasciare a casa.