Lazio, nuovi risvolti sulla vicenda De Vrij-antidoping: i rischi adesso sono seriLazio, De Vrij

Continuano i problemi in casa Lazio, dopo il periodo non brillantissimo in fatto di prestazioni e i continui errori del VAR, continuano i problemi per De Vrij. Purtroppo non si tratta di rinnovo ma di doping. Nella giornata di ieri il centrale difensivo olandese è stato trattenuto per mezz’ora dal capo procuratore Pierfilippo Laviani. Stevan attende fiduciosamente, ma intanto spunta un’altra clamorosa ipotesi.

Ipotesi sostanza non dichiarata per De Vrij

Come riporta il Corriere dello Sport, l’ipotesi più accreditata è che il difensore biancoceleste avrebbe assunto cortisone come terapia antinfiammatoria. Il cortisone fa parte delle sostanze vietate, se non comunicate ad un’apposita commissione antidoping. Laviani dovrà valutare, ed eventualmente dovrà comminare una sanzione al giocatore della Lazio. De Vrij resta sereno ma l’ipotesi cortisone è davvero pericolosa, l’olandese rischia una lunga squalifica.