José Mourinho è intervenuto ai microfoni della Domenica Sportiva, toccando vari argomenti: dal compleanno dell’Inter all’onnipresente Juve, fino al VAR…

mourinho intervista rai

Mourinho intervista RAI | Lo Special One è parte della storia centenaria nerazzurra, impossibile non ripercorrere quei momenti in questi giorni che ricorre il 110° compleanno della Beneamata: “Nella storia dell’Inter c’è anche il mio nome, porto questo club nel cuore. Dopo quelle vittorie è normale sia arrivato un periodo senza vittorie, ma non c’è da preoccuparsi troppo, passerà. Anche alla Juventus, che vince anche quando sembra, arriverà un periodo del genere, è fisiologico. A Wembley dopo pochi minuti di gara nessuno si aspettava che potessero vincere. La Juve è capace di vincere anche quando non sembra”.

Mourinho a proposito del VAR

“Se sono favorevole? Sì, ma con la giusta interpretazione. Al momento il protocollo cosa dice? Errore chiaro? Nell’unica partita che ho giocato con il VAR mi sono visto annullare un gol per fuorigioco di un millimetro. Questa non è chiarezza. 

Lo Special One come ct della Nazionale?

Poi, sulle possibilità di allenare un giorno la Nazionale italiana di calcio: “No perché in Italia ci sono tanti tecnici bravi e non c’è bisogno di prendere uno straniero. Conte? L’importante è dimostrare chi siamo. Lui è il tecnico del Chelsea ed io dello United, rispettiamo questa situazione e andiamo avanti”. 

 

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui