Sampdoria, Giampaolo: “Sconfitta giusta ma non posso rimproverare nulla alla mia squadra”

| 18/02/2018 23:20

Sampdoria, Giampaolo  dopo il ko col Milan

Dopo la sconfitta col Milan, il tecnico della Sampdoria, Giampaolo è intervenuto ai microfoni di Premium Sport. Il trainer blucerchiato ha provato ad individuare i motivi della debacle della sua formazione.SAMPDORIA, GIAMPAOLO

Sampdoria, Giampaolo a Premium Sport

“Li abbiamo affrontati nel loro momento migliore, questa è una grande squadra, di grandi palleggiatori, forse ci hanno guadagnato nell’assenza di Kessié. Non abbiamo giocato benissimo, ma per merito del Milan. Il calcio è dei calciatori, non degli allenatori, loro decidono le gare. Noi siamo qui, con minori mezzi, e ce la giochiamo. E’ per noi un vanto. Il Milan ha fatto una grande gara, noi potevamo fare meglio nel palleggio e nella finalizzazione. Il Milan ha vinto meritatamente, ma non posso rimproverare nulla ai miei. I meriti sono tutti dei rossoneri.

Problemi sugli esterni? Lo sapevamo, null’uno contro uno sono forti, con le sovrapposizioni, sono stati bravi, hanno ad esempio gli esterni con piede invertito. Sono molto forti tecnicamente, ed in generale la tecnica vince sempre sulla forza fisica. L’Europa? Avremmo dovuto vincere, ma continueremo a fare la nostra corsa. Quagliarella? Tutto l’attacco ha avuto difficoltà, sia lui che Zapata e Ramirez. Ma sono stati bravi loro, con il palleggio ci ha fatto stancare. Archiviamo questa gara. Il Milan è stato più bravo. Zapata? Era un po’ arrabbiato, con tutti. Ci chiariremo più avanti, non parlo mai con i calciatori dopo la gara. Ci sta l’essere arrabbiati per la sostituzione. Ha sbagliato, c’è un codice di rispetto da rispettare”.


Continua a leggere