Barcellona, Messi e i guai col fisco

barcellona, messi

Barcellona, Messi sempre più nei guai. Dalle colonne di Mediapart ed El Mundo spuntano ulteriori dettagli circa il rapporto tra la Pulga ed il fisco spagnolo. Un rapporto tutt’altro che idilliaco dato che già in passato l’argentino è stato indagato per evasione al pari di altri campioni del calcio europeo. In questo caso, i fatti risalgono all’aprile del 2016; le autorità competenti hanno cominciato ad indagare sui pagamenti che il club catalano effettuava nei confronti della Fondazione Lionel Messi, meglio nota come LWF tra il 2010 ed il 2013. Sembrerebbe che il club blaugrana ne abbia “approfittato” per versare nelle casse della LWF parte dello stipendio percepito dal numero 10.

Barcellona, Messi e la “manovra”

In questo modo il Barça avrebbe pagato tasse inferiori con una detrazione del 33% sull’imposta sulle società oltre ad un’esenzione sull’imposta IRPF. Con questa mossa, il Barcellona ha garantito a Messi il famoso bonus da 100 milioni di euro previsto nell’ultimo rinnovo di contratto.

Calciomercato24.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui