Giocatori più cattivi, i cinque (+1) macellai del calcio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:10

Giocatori più cattivi, tra sangue e ossa saltate

Chi sono i giocatori più cattivi del calcio? A Natale si è più buoni ma oggi vogliamo ugualmente andare a scoprire quali sono i calciatori, in particolar modo difensori, che nel corso della loro carriera si sono distinti per brutalità e fallosità. Molti dei 6 giocatori che abbiamo scelto hanno giocato in Italia, non proprio un vanto per il calcio nostrano. E se oggi si assiste, fortunatamente, sempre meno a falli duri e violenti, in passato erano pane quotidiano per arbitri ed attaccanti. Andiamo dunque a vedere insieme i calciatori passati alla storia come “macellai”.

Giocatori più cattivi, un marchio made in Italy

Come detto in precedenza, diversi dei giocatori inseriti in questa lista hanno giocato in Italia. C’è chi invece, come Marco Materazzi, in Italia ci è nato. Stopper classe ’73, ha legato la sua carriera all’Inter. Indimenticabile il suo mondiale in Germania nel 2006 ma altrettanto “memorabili” gli interventi a piedi uniti sulle caviglie dei malcapitati avversari. Impossibile non menzionare il famoso pugno rifilato a Cirillo, difensore del Siena, nella stagione 2003/2004.

 

Gli altri giocatori che invece sono nati all’estero ma hanno giocato in Italia sono Jaap Stam e Paolo Montero. A completare la lista, i vari Pepe, Barton e Goicoetxea.

La fotogallery dei macellai