Torino, conferenza di Mihajlovic prima della Spal

In casa Torino, conferenza di Mihajlovic alla vigilia della sfida con la Spal. Il tecnico granata, alla presenza dei cronisti, ha presentato la gara che andrà in scena domani allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara.

Torino, Mihajlovic carica i suoi

 “Tutte le partite sono molto difficili. La Spal è una formazione di rispetto. In estate sono arrivati molti giocatori che hanno giocato in serie A. E’ una squadra che in casa gioca molto bene. Abbiamo preparato bene la partita. Dovremo avere la stessa rabbia della Spal. Sarà una battaglia. Ci siamo lasciati alle spalle, alla grande, un ciclo duro di partite. Questo gruppo ha qualità e non è in crisi. Non dobbiamo montarci la testa, dopo la vittoria contro la Roma”.

Mihajlovic sul giovane talento Edera

“Deve continuare a giocare così, cercando di sfruttare al meglio le occasioni che ha. E’ una soluzione importante, dall’inizio o a gara in corso. L’importante è che non si monti la testa e si ricordi di essere all’inizio della carriera. Per me sono tutti giocatori importanti, guardo solo chi è più forte. I giovani hanno l’incoscienza. Milinkovic-Savic è serbo, e il coraggio gli viene da solo. Anche Edera ha coraggio, prende palla e punta. Ripeto: i giovani hanno quella voglia che il giocatore più esperto non ha perché più equilibrato. I giovani sono molto altalenati”.

Mihajlovic sulle condizioni di Belotti e Niang

 “Abbiamo 24 giocatori disponibili. Abbiamo diverse soluzioni là davanti. Belotti sta bene fisicamente, è tornato quello che è sempre stato. Speriamo che comincia a segnare”