Marianna Madia, ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, ha parlato del nuovo stadio della Roma ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Capital:

LE PAROLE

 

«In tempi rapidi e certi perché per lo Stato c’era un rappresentante unico. Prima, infatti, ogni ministero si presentava con un proprio rappresentante e di solito accadeva che un ministero bloccasse l’altro, questo blocco reciproco ovviamente faceva si che le conferenze dei servizi non finissero mai. Questo è un esempio concreto  dei cambiamenti introdotti dalla riforma della Pubblica Amministrazione».