Mascherano si racconta ai microfoni del periodico argentino el Grafico: da Messi a Guardiola, passando per la Coppa America.

Mascherano, tra l’addio di Messi e quello (prossimo) al Barcellona

Il centrocampista racconta dei difficile momenti vissutida lui e dalla Pulce dopo la sconfitta nell’ultima Coppa America: Con Messi non abbiamo parlato per 20 giorni. Dopo, a poco a poco, abbiamo ricominciato a tenerci in contatto. Per Leo la delusione di perdere la sua terza finale è stata così grande che aveva deciso di lasciare tutto. Barcellona? La vita è fatta a tappe e la mia a Barcellona sta per esaurirsi”. Su di lui c’è il River Plate, suo vecchio club ma anche alcune franchigie della MLS.
Poi, sul difficile rapporto con Pep Guardiola: “Mi accolse con musica classica ed una frase che non dimenticherò mai, ‘sai che sei venuto per non giocare, vero?’, ma io gli risposi di restare tranquillo, che non gli avrei dato problemi. All’epoca mi chiedeva già di Bielsa e della Premier, forse aveva già in mente di andarci. È stato sempre inquieto, fa domande tutto il tempo”.