Inter, Ranocchia: “Con la Juventus una partita come le altre”

| 04/12/2017 08:15

Tornato titolare dopo oltre un anno in Serie A, ieri Andrea Ranocchia ha avuto ben cinque occasioni per trovare il gol. Una rete che lo avrebbe incoronato tra i migliori in campo, ma resta ottima la prestazione dell’ex Bari. Di seguito le sue dichiarazioni al termine del match col Chievo riprese dalla Gazzetta dello Sport.

Le parole di Ranocchia

“Non mi sono mai dato per vinto devo ringraziare tutti i tifosi che hanno applaudito ogni mio intervento. Sembrava di essere nel parchetto sotto casa. Con questa squadra dobbiamo arrivare in alto e poi si vedrà a livello personale. Ho cercato il gol più volte, avrei portato a casa il pallone. Io mi impegno tanto per questa maglia e se continuiamo su questa strada possiamo raggiungere importanti traguardi. Ora la Juve, una partita che vale 3 punti come le altre, cercheremo di prepararla al meglio perché l’avversario è forte ma si passa anche da queste partite per raggiungere i nostri obiettivi. Intanto pensiamo a proseguire su questa strada, stiamo facendo bene, da quando sono qui non avevo mai visto un gruppo così unito. In tanti anni qui ne ho viste di tutti i colori ma una coesione così mai. È di buon auspicio. Ha ragione Spalletti quando dice che sono tutti titolari, non si arriva in fondo solo con undici giocatori e stiamo dimostrando che tutti diamo il massimo per questa causa. Non ha figli e figliastri. La ricetta? Testa bassa, pedalare, allenarsi ed essere tutti costruttivi per la squadra”.


Continua a leggere