Due turni a De Rossi: ecco come cambia la Roma di Di Francesco

| 29/11/2017 07:42

Con la squalifica di due turni rimediata da Daniele De Rossi per lo schiaffo a Lapadula, mister Di Francesco sarà obbligato a cambiare la sua Roma. Come riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, si passerà dall’italiano a Gonalons, in attesa poi di vedere cosa succederà dopo. Possibile che De Rossi giochi proprio la sfida con il Qarabag, di certo Gonalons nelle prossime due giornate di campionato si gioca una bella fetta di futuro.

Da De Rossi a Gonalons: ecco come cambia la Roma in termini statistici

La Roma non presenterà ricorso per un’eventuale riduzione della squalifica e lo stesso De Rossi pagherà la multa, commisurata al regolamento interno del club stilato ad inizio stagione. Ma come cambia la Roma passando da De Rossi a Gonalons? “Ci sono delle differenze a livello di caratteristiche tra i due – ha detto Eusebio Di Francesco parlando del dualismo in regia – Maxime ha una gamba differente, Daniele tatticamente è più preparato, soprattutto ad affrontare un certo tipo di partite. Per me però sono due titolari che deciderò di far giocare di volta in volta in base anche all’avversario che andremo ad affrontare”.

In termini statistici De Rossi finora ha verticalizzato di più di Gonalons (20,30 volte a partita contro le 17,50 di Maxime e una media ruolo di 10,69), anche con una frequenza di passaggi lunghi riusciti più alta del francese (6,60 a gara contro 3,75, media ruolo ferma a 1,96). Dati in controtendenza, almeno in assoluto. Più in generale De Rossi recupera anche più palloni del centrocampista francese (6,20 contro 5,75) e completa più intercetti (2,50 contro 1,50). Gonalons, invece, è più efficace nei contrasti vinti (1,25 contro 0,70) e più bravo nello stretto (i dribbling riusciti sono 1,50 a partita contro lo 0,50 del capitano della Roma). Sostanzialmente in parità, invece, le palle perse (10 per Gonalons, 10,50 per De Rossi).


Continua a leggere