Napoli, Zielinski: “Con la Juve vogliamo vincere per la città. Non so ancora il napoletano, è difficile”

| 29/11/2017 18:10

Piotr Zielinki è intervenuto ai microfoni di Radio Goal, sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli, ecco le sue parole: “La città tiene molto a Napoli-Juve, è una partita speciale. Noi faremo di tutto per vincere anche per il nostro pubblico”.

In caso di vittoria a + 7 dalla Juve, vorrebbe dire che non è finita. La Juve è una grande squadra, anche in quel caso non vuol dire averla fatta fuori dalla corsa scudetto. Ma sette punti sarebbero tanti”.

“Higuain sì-no, sposterebbe gli equilibri? Non lo so, noi guardiamo a noi stessi. Viene o non viene, sono una grande squadra. Se non gioca Gonzalo ci sarà qualcuno comunque forte”.

“Squadra matura? Abbiamo dimostrato di non avere quasi mai sofferto anche nell’ultima partita. L’1-0 non è un risultato sicuro, ma non abbiamo sofferto niente. E’ una grande prova di maturità. Abbiamo imparato a vincere le partite sporche, gli avversari hanno fatto bene. Ci pressavano alti e non avevamo spazio per giocare. Siamo contenti di aver portato a casa tre punti fondamentali”.

Su Milik

“Milik? Sta bene. Si sta allenando da solo, io spero che torni più presto possibile. Ci dovrà dare una grande mano, quando sarà al 100% sia al Napoli che al Mondiale con la Polonia. Spero possa arrivare al top per quella competizione”.

 

“Io come Gerrard, Lampard o Hamsik? Io sono Zielinski. Ma mi rivedo di più in Marek. Gli altri due erano diversi rispetto a me”.

 


Continua a leggere