Zenit, Paredes: “Quando Spalletti è andato via ho capito che non avrei avuto continuità”

| 10/11/2017 22:50

Leandro Paredes, ex difensore della Roma, attualmente allo Zenit di San Pietroburgo, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dei colleghi di ultimouomo.com.

Le parole di Paredes:

“Daniele De Rossi è uno che mi ha insegnato che non si deve mollare mai. Che ci si deve allenare ogni giorno a cento all’ora. Oggi mi trovo benissimo qua, però mi piacerebbe un giorno tornare a Roma. Ho vissuto tre anni fantastici: la gente, la città, tutto. Mi piacerebbe davvero, un giorno, tornare. Sabatini? Uno che rispetto tantissimo perché è un grande professionista e non mi dispiacerebbe tornare a lavorare con lui, un giorno. Con Spalletti mi sono sempre trovato benissimo: però poi ha firmato per l’Inter, e ho capito che anche io sarei dovuto andare via perché il nuovo allenatore non mi avrebbe dato la continuità e la fiducia di Spalletti. Troppa concorrenza a centrocampo? Il problema è che eravamo in tre, e quei due che stavano al mio fianco, De Rossi e Strootman, stavano giocando benissimo. Era dura togliere uno di loro”.


Continua a leggere