Genoa, via Juric ed ecco Ballardini: a lui la missione di salvare i rossoblu

| 06/11/2017 07:49

Davide Ballardini torna alla guida del Genoa. Come riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, il tecnico è pronto a subentrare al posto dell’esonerato Juric. Toccherà a lui salvare i rossoblu: missione che già gli è riuscita due volte in passato. Nel 2010-2011 quando sostituì Gasperini dopo la decima giornata di campionato, e nel 2013, quando, invece, prese il posto di Delneri, dopo la ventunesima.

Genoa, torna Ballardini

Scaduto il tempo di Juric che non ha convinto la dirigenza. Oltre alla mancanza di risultati, l’ormai ex tecnico non ha mai garantito continuità e solidità. Ecco allora la scelta di Preziosi di affidarsi ad un tecnico abituato a queste situazioni. Ballardini predilige la difesa a quattro e un centrocampo a rombo dietro due punte, ma difficilmente quantomeno nei suoi primi passi in rossoblù, sceglierà una via diversa dal 3-5-2, lo schema che la dirigenza ritiene più adatto alla rosa a disposizione e al tipo di partite da affrontare.

L’atteggiamento sarà fondamentale: più accortezza, maggiore attenzione alle coperture difensive, un’impostazione che probabilmente vedrà il Genoa attaccare con meno uomini. Il primo obiettivo sarà la ricerca della solidità e ritrovare efficacia nello stadio di casa, là dove il Grifone in questa stagione ha conquistato la miseria di un punto. Nelle sue precedenti avventure in rossoblù Ballardini ha saputo sfruttare abilmente il fattore Ferraris, cogliendo a Marassi 11 dei suoi 15 successi, così come sono stati 11 i pareggi in trasferta su 23 partite totali. Regolarità e solidità sostituiranno la strada da ricercare.


Continua a leggere