L’attesa gara del San Paolo tra Napoli e Manchester City si è conclusa con la vittoria degli uomini di Guardiola. Una bellissima serata di calcio con giocate e ritmi davvero elevatissimi, ma questa sconfitta complica maledettamente il cammino degli uomini di Sarri in Champions.

Primo tempo

Bellissima partita a ritmi altissimi con gli azzurri che partono molto forte e dettano i ritmi del gioco. Sono gli uomini di Sarri a spingere con insistenza e dopo vari tentativi arriva lo splendido vantaggio di Insigne su una triangolazione sublime con Mertens. Il Napoli continua a tenere il campo fino all’infortunio di Ghoulam che è costretto ad abbandonare il campo. La partita cambia ed è il City a fiondarsi in attacco con molta più insistenza sino al 32′, quando arriva il pareggio di Otamendi su una grave disattenzione della difesa azzurra.

Secondo tempo

Pronti via ed il Napoli prova a reagire, ma è immediata la doccia fredda per i padroni di casa con il gol, ancora di testa, di Stones. Gli azzurri sembrano frastornati commettendo errori. La svolta arriva sul calcio di rigore che si procura Albiol sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Freddissimo Jorginho dal dischetto che attende il movimento di Ederson e lo spiazza completamente. Il pareggio risveglia i campani che, però, dal possibile 3-2 di Callejon subiscono un contropiede micidiale concluso con successo da Aguero che piazza il 2-3. Nel finale Sterling ha chiuso i conti con il 2-4 finale.