Milan, Fassone: “Bonucci nato per essere un leader. Obbligo Champions? Assolutamente no”

| 21/10/2017 11:20

Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni della Stampa. Queste le sue dichiarazioni.

Le parole di Montella

A Bonucci avete dato la fascia di capitano, la maglia diciannove e un ruolo di leader a prescindere. Giovedì sera è stato fischiato, pentiti?

«Ci sono persone contente quando togli loro delle responsabilità e altre che invece sono nate per averne. Bonucci appartiene alla seconda categoria. È vero, non sta rendendo per quello che è il suo valore. Ma anche lui sta pagando la situazione generale».

Far quadrare i conti e lustrare il blasone: il Milan ha l’obbligo di andare in Champions?

«Piano con la parola obbligo. La Champions è fondamentale per il nostro progetto: mancarla, però, non blocca i piani. Ritarderemo di un anno e troveremo il sistema di equilibrare la mancata entrata degli introiti Champions con la cessione di uno-due top player».


Continua a leggere