Bologna, Ulivieri: “Che forza Palacio! Corre, crea e fa gioco come Baggio”

| 17/10/2017 13:00

Bologna, Ulivieri esalta Palacio

Bologna, Palacio sembra davvero essere diventato l’uomo in più per Donadoni e la compagine felsinea. Persino l’ex allenatore dei rossoblu Renzo Ulivieri ha ammesso che l’argentino ha una marcia in più. Ecco le sue parole a Il Corriere di Bologna.

«Corre come un matto, crea gioco, non dà riferimenti. È la svolta. Un Palacio da dieci e lode. Domenica è come se avessi rivisto Roberto Baggio. Ho rivisto Baggio in quella sua corsa di 60 metri mentre saltava 4 o 5 giocatori. Se non baglio Baggino fece due gol uguali con la Viola, controlli un attimo. Palacio non ha fatto gol, ma io lo applaudo ugualmente, perché quando fai una cosa del genere quasi a 36 anni vuol dire tante cose».

«Vederlo giocare ora è uno spettacolo, mi è dispiaciuto che non abbia fatto gol, perché se lo avesse fatto l’arbitro avrebbe fatto bene a sospendere la partita per un paio di minuti, con tutta la gente che a quel punto si sarebbe dovuta alzare in piedi per applaudirlo perché stiamo parlando di un attaccante che sa fare tutto. E gli altri per forza devono andargli dietro. Uno dice: se corre come un matto lui che ha 35 anni, perché non devo correre anch’io che ho dieci anni di meno. Poi c’è da dire anche un’altra cosa: dare la palla a lui è come metterla in banca, sapendo anche che ti inventerà qualcosa di costruttivo. Se sta bene fisicamente Palacio è una punta moderna che può giocare ancora in una squadra da scudetto».

«Può giocare prima punta, esterno, seconda punta. Da quando ero ragazzo so che mancando il centravanti devi mettere al suo posto un’ala, e guarda caso poi quest’ala ti fa un mazzo così. Avete visto quello che ha fatto Sarri con Mertens».

 


Continua a leggere