Giorgio Perinetti, nuovo dg del Genoa, si è presentato stamattina in conferenza stampa: il 1° obiettivo è ridare al Genoa una classifica accetabile.

Classifica immeritata

Ecco quanto dichiarato dal dirigente: “Ho risposto subito sì alla chiamata di Preziosi. La prima volta che sono stato allo stadio avevo 11 anni per Lazio-Genoa. Sono onorato di lavorare con Preziosi e felice di ricambiare la sua fiducia. La nostra è una classifica immeritata, sono qui per lavorare in modo proficuo. Ho percepito subito un grande senso di appartenenza da parte di tutti i dipendenti Genoa che ho conosciuto: è molto bello”.

Il compito di Perinetti

“Le mie motivazioni sono forti”, prosegue Perinetti, “accetto l’incarico con entusiasmo per dare un contributo importante al futuro del Genoa. Il primo pensiero è rivolto alla prima squadra che al momento si trova in una posizione di classifica immeritata. Ho visto un mister motivato e propositivo. Mi piace molto il suo modo di ragionare nel calcio: c’è un gruppo coeso con l’intenzione di uscire al più presto da questo momento negativo. Il mio lavoro sarà a 360º. Il calcio è sempre stato la mia vita”.