Giornata di presentazione ufficiale, in casa Hellas Verona, per Moise Kean. Il giovane attaccante arrivato dalla Juventus ha detto di fronte alla stampa, come riportato da Tggialloblu.it. Queste le sue dichiarazioni.

Le parole di Kean

 “La mentalità che mi porto dietro alla Juve è quella di cercare di vincere sempre. Spero di trasmetterla ai miei compagni. Dobbiamo sempre avere una mentalità vincente. Il Verona è una buona squadra. Il ko contro la Fiorentina? Ci sta una sconfitta ma è ancora presto il campionato è appena iniziato, possiamo fare ancora tanto”.

Il nuovo attaccante di origini ivoriane ha continuato: “Dicono che sono un predestinato? È normale che ci sia pressione su di me. Sono ancora minorenne, devo ancora dimostrare tanto, mi alleno ogni giorno per migliorare. Gruppo? Ho avuto sensazioni positive, è un bel gruppo. Voglio aiutare la squadra. Pazzini? È un grandissimo attaccante come Higuain e tanti altri della Serie A”. 

Kean ha poi concluso: “Punto a fare più gol che posso, non mi pongo una cifra: 10-15 gol non cambia molto. Balotelli? Mi piace molto anche se fuori dal campo è un po’ da rivedere. In che ruolo mi trovo meglio? Non cambia molto, decide il mister dove mettermi. Io penso solo a fare gol. La tifoseria del Verona è da brivido. Noi siamo un gruppo di giovani con tante ambizioni. Io personalmente voglio migliorare giorno dopo giorno. Lee? è un bravo ragazzo può dare tanto alla squadra”.