Zapata-Samp, ecco il retroscena

Duvan Zapata è ufficialmente un giocatore della Sampdoria. Ma prima della firma dell’attaccante colombiano, e soprattutto dell’accordo tra i due club, c’è stato un vero e proprio braccio di ferro tra Ferrero e De Laurentiis. Il primo, infatti, non voleva che il patron azzurro pensasse che la Sampdoria fosse ostaggio del Napoli. Ecco perchè ha utilizzato uno strataggemma di mercato abbastanza astuto.

Mossa Thereau

Prima, essendo in ottimi rapporti con i Pozzo, ha recapitato un’offerta per Thereau (poi approdato alla Fiorentina). Operazione abortita quando il 34enne ha richiesto un triennale. Così il primo segnale a De Laurentiis, nel caso avesse dovuto manetenere la linea dura.

E poi Zarate…

Ma non si ferma a Thereau. L’astuto Ferrero ha piazzato in giro un’altra voce, quella dell’interesse per Mauro Zarate, del Watford (sempre club dei Pozzo). Questa ancora più fruttuosa, perchè l’attaccante avrebbe accettato di corsa e si sarebbe messo sul primo aereo per Genova. Mossa astuta, perchè a quel punto – riferisce l’edizione odierna di Repubblica Genova – Il Napoli, capendo che Ferrero avrebbe potuto trovare facili alternative, non ha potuto far altro che accettare l’offerta della Sampdoria per Duvan Zapata (ed Ivan Strinic).

(fonte: La Repubblica)