Chelsea, ancora guai per Conte

Chelsea, pare essere destinati a non avere mai fine i problemi dalle parti di Stamford Bridge. Ancora una volta, infatti, Antonio Conte si ritrova contro la società in merito alle scelte di mercato.

Secondo quanto riporta il The Sun, infatti, il tecnico italiano sta conducendo una campagna estiva di calciomercato diametralmente opposta rispetto agli obiettivi del club. Il motivo di questa divergenza è facile a dirsi: Conte vuole innesti che siano già pronti e maturi, anche se l’età anagrafica è un po’ avanzata. Su questa scia si incastonano così le richieste per Llorente (32 anni), Candreva (30) e Perisic (28), fatte da Conte per avere una squadra giù pronta ed abituata a saper vincere. Inoltre, con la cessione di Matic e quella ormai sicura di Diego Costa, la rosa si è indebolita considerevolmente, al punto da dover correre il prima possibile ai ripari.

Peccato però che la dirigenza blue la pensi diversamente. Gli innesti che i vertici del Chelsea vorrebbero, infatti, sono di un profilo più giovane e redditizio. Impensabile quindi fare un grosso investimento per un calciatore che si avvia per i 30 o li abbia addirittura già compiuti. Le giuste vie di mezzo sono i 26enni già pronti come Alex Sandro e van Dijk, ma per entrambi, Juventus e Southampton hanno sbarrato la porta.