Salvatore Sirigu, portiere del Torino, ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva a La Gazzetta dello Sport

Le parole di Sirigu:

“A Parigi avevo perso il desiderio di giocare e vivere il calcio. Ora ho voglia di tornare ad essere quello che ero, anzi sono: un giocatore importante. A Parigi mi ero conquistato il posto di diritto, poi, senza nessuna spiegazione, mi sono trovato terzo portiere. Partire così per Siviglia mi ha tramortito. Ma non rimpiango nulla: a Parigi ho dato e ricevuto tanto. Il Torino? L’ho scelto perché mi ha voluto fortemente, e per questo lo ringrazio. Essere apprezzati è la cosa più importante. E poi c’è la storia e il valore di questo club. L’Europa? È l’ultimo mio problema: spero arriverà con il Toro. È un progetto partito da anni, la società lotta per questo, e poi c’è il Fila, le strutture sono lo specchio di un club che vuole tornare in alto. Anch’io ho questa voglia di rivalsa dentro di me, il Toro è perfetto”.