Il Corriere dello Sport ha stilato una lista dove ci sono le clausole più onerose per giocatori e allenatori

Ci sono quei giocatori per i quali non serve trattare col club. Basta pagare la clausola e mezzo lavoro è già fatto. Per informazioni chiedere alla Juve, che così si è portata a casa Higuain e Pjanic. C’è chi spesso inserisce la clausola rescissoria per blindare il giocatore, poi se lo vede sfilare sotto il naso. In Spagna ce l’hanno tutti, è obbligatoria.
Ma c’è clausola e clausola. Basta dare un’occhiata a quella di Ronaldo e Bale. Cifre inarrivabili. Un miliardo di euro per uno. Il primo ad avere questa cifra monstre è stato CR7 quando nel 2013 ha rinnovato con i Blancos, nell’ottobre scorso l’ha seguito Bale. Per non parlare poi degli stipendi: con il contratto firmato a novembre, il portoghese guadagna 23,6 milioni netti fino al 2021, l’esterno gallese qualcosa in meno: circa 19 milioni. le pazzie. Poi ci sono quelle clausole che vanno lette più volte per capire se sono vere. Esempio: Laurent Blanc ne fece inserire una nel contratto di Thiago Silva, secondo la quale se il brasiliano contesta il tecnico gli vengono sottratti 500mila euro. E ancora Eto’o, che aveva chiesto un jet privato all’Anzhi per fare su e giù da Makhachkala a Mosca (dove viveva). Neymar ha una clausola sul contratto che una volta ogni due mesi gli consente di portare gli amici brasiliani in Spagna a spese del Barça. Ibra poteva avere uno stadio con il suo nome. Per convincere lo svedese, avevano inserito una clausola che prevedeva la costruzione di un nuovo stadio con il suo nome. Il passaggio di Mourinho dall’Inter al Real? I Blancos hanno messo sul piatto i 10 milioni fissati e hanno prelevato lo Special One. Oggi l’allenatore più caro è il Cholo Simeone. Per portarlo via dall’Atletico ci vogliono circa 50 milioni.