Dybala, l’agente: “Paulo miglior talento d’Europa, ha scelto la Juve per vincere tutto”

| 30/04/2017 07:57

L’agente di Paulo Dybala, Pierpaolo Triulzi, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport. Ecco quanto dichiarato dall’agente dell’attaccante juventino: “Il rinnovo? E’ stato complesso ma alla fine ha realizzato le nostre aspettative. E di questo devo ringraziare anche la Juventus, in particolare l’amministratore delegato Marotta, con cui ho lavorato per arrivare alla firma. Per questo accordo ci sono voluti dieci mesi di lavoro”.

“La Juve ha dimostrato forza in questo rinnovo, manifestando l’intenzione di costruire una società di top player. Ma è stato anche un messaggio importante di Dybala ai tifosi. Paulo è felice, come lo è la sua famiglia, di questa scelta e lo dimostra partita dopo partita. Con la Juve è cresciuto e continua a farlo ogni giorno. Se dicessi che è stato tutto facile direi una bugia. Ma posso sicuramente dire che è sempre esistita la volontà comune di arrivare all’accordo. E così è stato. Per Paulo è il riconoscimento di tanti sacrifici che fa da quando ha iniziato a dare i primi calci al pallone: fatemelo dire, è un ragazzo che merita tutti i risultati che sta avendo”. 

Dybala, l’agente: “Paragone con Messi? Sono suggestioni mediatiche”

“Paulo è il miglior talento che esiste in questo momento in Europa – ha aggiunto Triulzi -, subito dietro ai grandissimi come Messi e Ronaldo. Ritengo una cosa abbastanza normale che l’interesse su di lui sia stato molto alto ed è ovvio che molte squadre si siano interessate a lui seriamente. So che i retroscena sono il pane di chi fa il vostro lavoro, ma io amo la riservatezza nel mio lavoro: però se scrivete che Paulo lo voleva mezza Europa scrivete il vero. Ma abbiamo scelto la Juve ed è contento di essere un giocatore della Juventus perché con la Juve vuole vincere tutto”. 

“La polemica legata al paragone con Messi? Sono suggestioni mediatiche, ci stanno, le lasciamo a voi. Lui è e si sente semplicemente Paulo Dybala e lavora tutti i giorni per migliorarsi. Ha un rispetto enorme per Messi che è anche il pilastro dell’Argentina e io credo che possano aiutarsi a vicenda con la nazionale nel prossimo Mondiale di Russia”. 


Continua a leggere