Tottenham, tifoso picchiato e ridotto in fin di vita: scambiato per un supporter del Chelsea

| 27/04/2017 18:50

Tottenham, brutto episodio per un tifoso

Un tifoso del Tottenham è finito al pronto soccorso dopo essere stato picchiato con violenza da alcuni supporters della sua stessa squadra. Il motivo, anche se trovare una motivazione a un gesto simile è sempre difficileè da ricondurre al fatto che. Gli aggressori pensavano che fosse un sostenitore del Chelsea.

Il fatto è accaduto alle ore 19.30 di sabato, nel pre partita di FA Cup in programma tra i Blues e gli Spurs. Il 23enne Micheal Voller stava uscendo da un ristorante indiano con degli amici. Quando si è scatenato l’immotivato episodio di violenza ai suoi danni. Alcuni tifosi degli Spurs hanno iniziato a picchiarlo perché lo credevano un avversario.

Gli assalitori lo hanno lasciato a terra in stato di incoscienza. Presentava una frattura al cranio e agli zigomi, oltre che gli occhi gonfi e neri. Il giovane è stato da poco dimesso dall’ospedale. Ma per le lesioni subite con cui dovrà convivere per il resto della vita, dovrà continuare a seguire delle cure e trattamenti speciali.

Il detective Constable che sta conducendo le indagini ha dichiarato all’Independent. “Questo tipo di violenza non ha nulla a che vedere con una partita di calcio. Spero che le persone che erano presenti possano identificare i responsabili. Che i colpevoli si consegnino alle autorità, facendo così la cosa giusta per Micheal. Hanno picchiato un tifoso che come loro ha sempre condiviso la passione per il Tottenham fin da bambino. Il mio appello è rivolto a tutti i tifosi degli Spurs, se sapete qualcosa fatevi avanti”.


Continua a leggere