Roma, De Rossi: “Mi piacerebbe giocare nel Boca Juniors. Giovani calciatori? Li ammazzerei”

| 27/04/2017 17:54

Le parole di De Rossi

Daniele De Rossi non ha mai nascosto la sua passione per il Boca Juniors e, in un’intervista alla rivista Undici, ha rincarato la dose. Ecco le sue dichiarazioni.

“Avrei desiderato giocare al Boca, a 20, 30 o 35 anni. E’ uno dei miei desideri e lo è sempre stato. Mi piacerebbe essere in campo in un match contro il River alla Bombonera. Quando vedo quello stadio, mi leva la vita. Ma non ho mai detto di voler chiudere la carriera lì”.

Il centrocampista della Roma ha parlato anche di come è cambiato il calcio negli anni. “Più che lo sport in sé, è il mondo che è diverso. Oggi quando vedo i più giovani fare dirette Instagram in spogliatoio, vorrei tirargli una mazzata da baseball sulla bocca…”.

Sul suo futuro. Mi sento forte, calciatore vero. C’è chi vuole smettere presto e chi a 40 anni, io mi sento una via di mezzo. Sono tornato ad alti livelli grazie a Conte in nazionale e Spalletti che è l’allenatore che mi ha condizionato di più. Oggi vedo il calcio come lo vede lui”.

Infine, su Zeman. “Non è un disonesto, preferiva Tachtsidis a me. Non è stato un periodo facile, credo anche per lui. Mi rendo però conto che è un casino essere allenatore. Deve parlare prima e dopo le partite ma anche in settimana ed è normale che una parolina ti esca fuori”.


Continua a leggere