Atalanta, Gasperini: “Kessie non sta bene. Ottavo posto? Ora non ci accontentiamo”

| 27/04/2017 18:20

Parla Gasperini

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato alla vigilia della sfida di domani contro la Juventus. Ecco le sue dichiarazioni.

“In questo momento noi abbiamo la testa rivolta a risultati prestigiosi. Anche se eravamo partiti per la salvezza, l’ottavo posto è significativo ma ora siamo molto più ambiziosi. Vedendo la Juve è il suo campionato, stra domina le partite con una superiorità notevole, è una disparità sul campo che rende difficile la gara. Con il margine di vantaggio è il momento migliore per affrontarla, siamo più sereni. Se facessimo risultato, aumenteremmo le chance. Noi ci siamo avvicinati ad altre squadre, la Juve però è andata anche oltre. È una delle formazioni più forti, probabilmente nelle prime due in Europa e quindi anche nel mondo. Noi comunque arriviamo con un grande spirito è un entusiasmo importante per rendere la partita più equilibrata possibile.

La squadra è diversa da quella che è caduta all’andata contro il Genoa. La Juve vuole chiudere con un triplete e per questo è concentrata. Dopo la batosta dell’Inter abbiamo reagito positivamente, il vantaggio che abbiamo non è decisivo comunque. Gomez sta bene, Kessie no, zoppicava ancora, ha un problema alla caviglia, abbiamo 36 ore per decidere e sceglierò sul momento chi schierare. Il fatto che abbiamo anticipato al venerdì sera e che la Juve non faccia il turnover ci riempie di orgoglio, è giusto che sia al massimo delle sue possibilità”.


Continua a leggere