Pescara, si riparte da Zeman. Mercato rivoluzionario, bloccati già due talenti

| 26/04/2017 09:21

Pescara, la rivoluzione parte da Zeman

Archiviata la retrocessione matematica in Serie B, il Pescara pensa già al futuro. A programmare la prossima stagione in cadetteria. Si ripartirà da Zeman, pronto a ancora una volta a guidare la formazione abruzzese in quella che sembra essere la dimensione giusta. Si ripartirà dunque dal Boemo, mentre la rosa verrà stravolta. Tante le uscite, con i vari Campagnaro, Muntari, Gilardino, Kastanos, Muric, Cubas, Cerri, Bahebeck, Verre e Caprari che andranno in scadenza. Potrebbe invece restare Bizzarri. Scarpini al chiodo per Simone Pepe che è diventato “club manager” della società adriatica, sulle orme di Nedved (Juve) e Di Vaio (Bologna). Già bloccati due giocatori in entrata. Arriveranno Mattia Proietti, centrocampista classe ’92 del Bassano. Il secondo è Leonardo Mancuso, attaccante anch’egli del 1992 di proprietà della Sambenedettese.

Fonte: Tuttosport


Continua a leggere