Donnarumma, braccio di ferro per il rinnovo: Raiola valuta le piste estere

| 26/04/2017 07:00

Uno dei primi obiettivi della nuova dirigenza rossonera sarà quello di blindare Gigio Donnarumma. Il portierone del Milan sta discutendo da alcuni mesi il rinnovo di contratto ma, ad ora, la fumata bianca ancora non è arrivata. Nei giorni scorsi l’agente Mino Raiola ha mandato un messaggio forte: “Vogliamo vedere gli acquisti, capire se il Milan sarà competitivo e poi…”. Un avviso che Fassone e Mirabelli non hanno preso bene. Si spiega così la decisione del responsabile dell’area tecnica milanista di esporre la questione nel dopo-gara con l’Empoli: “In settimana abbiamo parlato con Gigio e letto nei suoi occhi la volontà di restare in rossonero. Ora viene il difficile: parlare con Raiola, il suo agente”.

Donnarumma, ecco l’offerta del Milan

L’intento del club è quello di accelerare i tempi per non arrivare alle soglie del mercato con la questione ancora pendente. L’offerta del Milan prevede la firma sino al 2022, mentre al numero 99 milanista verrà consegnata la fascia da capitano e un contratto che lo farebbe salire subito dagli attuali 160 mila euro annuali alla soglia dei 3,2 milioni netti ora appannaggio di capitan Montolivo.

Intanto gli altri club aspettano per capire se sarà possibile provare un affondo. Donnarumma fa gola a mezza Europa ma la reiterata dichiarazione di incedibilità da parte del Milan ha frenato le lusinghe. Il giocatore è valutato circa 50 milioni di euro e società come United o Real Madrid potrebbero garantirgli uno stipendio da 7,5 milioni a stagione. Raiola ci pensa e non si piega alla volontà del Milan: il giocatore è tra i migliori prospetti del mondo e non è impensabile che l’agente voglia una clausola nel nuovo contratto. Tra le inseguitrici resta più defilata la Juve, tagliata momentaneamente fuori dallo stesso estremo difensore: “Se un giorno lasciassi il club che mi ha valorizzato, lo farei solo per andare all’estero”.

Fonte: Gazzetta dello Sport


Continua a leggere