Kessie, l’agente allontana la Roma: “Franck non è un utensile, sono fiero di essere il problema”

| 24/04/2017 17:47

Franck Kessie ha avuto una sorta di Epifania quest’anno: a suon di gol e prestazioni da 7, ad oggi è uno dei centrocampisti più corteggiati dell’intera Serie A.

Il futuro di Kessie

George Atangana, procuratore dell’ivoriano, è intervenuto ai microfoni di calciomercato.com, spiazzando tutti quelli che davano già per fatto il passaggio del giocatore alla Roma: “Io non ho le chiavi in tasca, quindi presumo sia ancora tutto aperto. Le voci che lo vogliono alla Roma? Io ritengo che siamo in un mondo democratico, dove ognuno di noi è libero di esternare le proprie frustrazioni”.

È vero che negli ultimi giorni è stato in Inghilterra?

“Non posso né confermare né smentire, di sicuro saranno giorni e mesi molto intensi. Per quanto mi riguarda, ritengo Kessie il miglior centrocampista polivalente che ci sia in Italia e tra i migliori che ci siano nel panorama mondiale. Di conseguenza, sono  molti quelli che lo vorrebbero. Per questo motivo devo assolutamente riflettere sulla scelta più opportuna. C’è bisogno che qualcuno capisca che Kessie non è una macchina  utensile da spedire nel primo stabilimento a piacere”.

Sorprese in vista?

“Ho molto rispetto per la Roma, che è una grande società, però ancora oggi aspetto l’offerta giusta per il mio assistito. Se il problema si chiama Atangana perché cerca di curare al meglio gli interessi del proprio assistito, allora sono ben fiero di rappresentare il problema e non la soluzione. La storia del calcio è fatta di tantissime sorprese, e può essercene una anche in questo caso”.


Continua a leggere