Palermo, Bortoluzzi: “Un crollo inspiegabile, cerchiamo di finire almeno con dignità”

| 23/04/2017 22:10

Parla Bortoluzzi

Diego Bortoluzzi, tecnico del Palermo, ha parlato ai microfoni di TMW Radio al termine della rovinosa sconfitta per 6-2 sul campo della Lazio. Ecco le sue dichiarazioni.

“Un primo tempo più che brutto. Sono quei momenti che speri di non dover mai affrontare e vivere. Nonostante avessimo preparato bene la gara è capitato. In settimana i giocatori avevano dato buone risposte, ma la squadra ha avuto uno sbandamento totale davanti alle difficoltà. Commettere tanti errori contro una squadra del genere vuol dire subire quel che abbiamo subito. La squadra è andata in tilt totale, per fortuna c’è stato un riscatto nel secondo tempo. I due gol hanno dato più tranquillità. Dobbiamo finire meglio di adesso, questo ho chiesto ai giocatori.

Tirare fuori tutto per strappare il risultato, e arrivare alla fine in maniera dignitosa. Devono tirare fuori l’orgoglio e la voglia di non trascinarsi con prestazioni del genere. I problemi si sono evidenziati tutti oggi. In settimana lavorano bene, preparandosi con concentrazione e aggressività. Oggi però è successo il patatrac, e per questo non ho spiegazioni. All’inizio avevo scelto più giovani, poi ho messo giocatori esperti perché certe situazioni vanno gestite così. Non è una sostituzione punitiva per Sallai, non ha fatto né meglio né peggio di altri. Gli anni che ho vissuto io a Palermo non sono paragonabili. La presenza dei tifosi va di pari passo con la prestazione della squadra. E a quei pochi chiedo scusa per quello che hanno visto oggi, ma la squadra non riusciva a cambiare le cose in partita. Poi è finito il primo tempo, e i ragazzi si sono calmati e ricompattati”.


Continua a leggere