Everton, le parole di Koeman

Everton, Barkley è l’oggetto del desiderio di molti club di Premier League. Il forte centrocampista inglese infatti è al centro di diverse voci di mercato che lo vorrebbero lontano dall’Everton.

A maggior ragione dopo la rissa che l’ha visto coinvolto ieri in un pub al centro di Liverpool. La lite sarebbe scoppiata a causa del suo annuncio di non voler rinnovare coi Toffees, e quindi andare via. E ovviamente un tifoso malintenzionato non si è lasciato sfuggire l’occasione, sferrandogli un pugno in pieno volto.

L’accaduto ha gettato nel panico tutti i tifosi dei blue di Liverpool, credendo che fosse un ulteriore pretesto per il calciatore per dire addio. A smentire tutto ci ha pensato il tecnico Koeman. Ecco le sue parole.

“Della rissa non mi interessa niente. Lui è un ragazzo del posto è ok. E’ un po’ strano quanto accaduto ieri in tarda serata. Da una parte è davvero bello essere parte di quella passione dei tifosi, ma dall’altro lato si deve anche poter uscire con tranquillità. Forse è meglio stare lontano da questo tipo di luoghi, ma è difficile. Perché poi sempre vi piacerebbe avere una vita normale. Anche a Liverpool”.

“Parlando con lui mi ha detto che la sua ambizione è la Champions League. Gli ho detto che ho la stessa ambizione. Prima della fine della stagione credo sia la situazione ideale per capire il futuro del ragazzo. Di certo non vogliamo arrivare in scadenza. Non è il caso di parlare di nuovo con lui per il contratto”.

(fonte: The Guardian)