I limiti d’età hanno impedito a Tavecchio di candidarsi alle elezioni, ma il presidente della FIGC…

Il presidente della Figc ha così deciso di proporre per un ruolo particolarmente significativo il proprio Direttore Generale. I due sono da ieri appunto ad Helsinki e oggi confidano in un riscontro concreto al leale sostegno offerto al giovane sloveno nella sua corsa da outsider alla poltrona più importante della Uefa.

Prima di pranzo Tavecchio e Uva avranno la risposta attesa, scritta dalle 55 Federazioni europee (un voto a testa, con 8 possibili preferenze esprimibili).

Sono 12 i candidati in corsa per 8 posti: Boniek (Polonia, presidente). Boranbayev (Kazakistan). Delaney (Eire, segretario generale). Duka (Albania, presidente). Gill (Inghilterra, vice presidente). Grindel (Germania, presidente), Mammadov (Azerbaigian, segretario generale), Nilsson (Svezia, presidente), O’Connor (Galles, vice presidente), van Praag (Olanda, presidente), Yardimci (Turchia, vice presidente) e appunto Uva.