Milan, ecco il closing. Poi il rinnovo di Montella

| 28/02/2017 09:52

Milan pronto a rinnovare con Montella

Milan, ecco il closing. Venerdì è finalmente la data tanto attesa da tutti i tifosi rossoneri, ma anche da Vincenzo Montella. Il tecnico campano ha infatti convinto i cinesi ed è sicuro del suo rinnovo.

Il primo colloquio del neo amministratore delegato e direttore sportivo Fassone sarà quindi con l’ “Aeroplanino”. Ci sarà da allestire il piano per il futuro ed illustrargli i dettagli del nuovo progetto cinese. Ma soprattutto si parlerà di mercato. Il suo contratto dovrebbe invece essere allungato di un anno con cospicuo aumento dell’ingaggio.

«Quando ho firmato col Milan mi è stato detto che bisognava creare un metodo di gioco, provare a fare un miracolo sportivo battendo la Juve in Supercoppa, e far crescere i giocatori giovani ponendo le basi per un futuro glorioso. Siamo perfettamente in linea». Secondo l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, con queste parole Montella avrebbe convinto i cinesi. La sua gestione, poco oltre metà stagione, avrebbe già centrato tutti gli obiettivi prefisssati in partenza.

Pertanto, la nuova dirigenza ha deciso di ripartire dall’attuale tecnico per rilanciare il Milan nel prossimo campionato. Anche a prescindere dalla qualificazione in Europa. L’affidabilità del tecnico ha quindi prevalso sulla fredda logica dei risultati. Del resto, la bontà del suo operato è fuori discussione.

Dare continuità pare essere la direttiva progettuale del nuovo Milan. Non proprio una novità considerato la longevità dei vari allenatori sulla panchina rossonera. Proprio di recente però questa caratteristica pare essersi smarrita. Negli ultimi 3 anni, ben sei allenatori si sono alternati a Milanello, ottenendo nient’altro che fallimenti.
Montella invece è arrivato, ha sistemato la squadra e ha vinto. Veni, vidi, vici. E non serve un interprete per tradurre questo detto latino ai cinesi. Perché pare lo abbiano già capito benissimo… E per averne conferma basta guardare agli obiettivi di mercato.

Sulla lista di Casa Milan ci sono infatti calciatori del calibro di Kessié, Schick, Bernardeschi, Dahoud, Kramer, Alexis Sanchez, Keita e Gomez, oltre a Badelj. Perché la strada per l’Europa è tracciata, ma è sempre meglio non perderla di vista.


Continua a leggere