Giudice sportivo: due giornate a Gasperini, salvo Allegri

| 17/01/2017 16:37

Di seguito le decisioni del giudice sportivo sulle sanzioni inflitte in occasione della 20^ giornata di Serie A.
Il Giudice sportivo,
premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della prima giornata ritorno sostenitori delle Società Internazionale Napoli, Sampdoria e Torino hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario gene
re (petardi, fumogeni e bengala); considerato che nei confronti delle Società di cui
alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 13, comma 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente, delibera di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei loro sostenitori
************
Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. NAPOLI per lancio di un bengala da parte dei propri
sostenitori, nel settore occupato dalla tifoseria avversaria al 15° del secondo tempo; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. UDINESE per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, rivolto cori insultanti ad un Arbitro addizionale.

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CAPUANO Marco (Cagliari): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario. ROMAGNOLI Alessio (Milan): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA.

BELOTTI Andrea (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). DIOUSSE El Hadji Assane (Empoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). KALINIC Nikola
(Fiorentina): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). LOBO SILVA Alex Sandro (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). LOCATELLI Manuel (Milan): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
LULIC Senad (Lazio): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione). NUNES JESUS Juan Guilherme (Roma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). PALLADINO Raffaele (Crotone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato RADOVANOVIC Ivan (Chievo Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). SPOLLI Nicolas (Chievo Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione). STURARO Stefano (Juventus): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMENDA DI € 5.000,00

GASPERINI Gian Piero (Atalanta): per avere, al 33° del secondo tempo, protestato
platealmente e reiteratamente nei confronti di una decisione arbitrale proferendo espressioni gravemente ingiuriose nei confronti del Quarto Ufficiale, nonché per avere, mentre abbandonava il recinto di giuoco, proferito ulteriori espressioni gravemente offensive nei confronti del Direttore di gara; infrazione quest’ultima rilevata dai collaboratori della Procura federale. Recidiva specifica.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

ODDO Massimo (Pescara): per avere reiteratamente protestato con frasi irriguardose nei
confronti degli Ufficiali di gara. AMMENDA DI € 2.000,00 E DIFFIDA.
MIHAJLOVIC Sinisa (Torino): per avere, al termine della gara, al momento dell’uscita dalrecinto di giuoco colpito violentemente con una manata il tabellone utilizzato come sfondo per le interviste mandandolo in frantumi; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale. AMMONIZIONE CON DIFFIDA.
INZAGHI Simone (Lazio): per avere, al 39° del primo tempo, protestato platealmente contro una decisione del Direttore di gara, assumendo un atteggiamento irrispettoso.

 


Continua a leggere